Jump to content

Theme© by Fisana
 

Photo

I want to tell you my Story. A continuum fight to survive.


  • Please log in to reply
16 replies to this topic

#1 pacific

pacific

    Registered User

  • Members
  • PipPipPip
  • 6535 posts

Posted 26 June 2019 - 08:03 PM

Carissimi Signori e Amici del Pravda Forum,

per quelli che mi ricordano e che sono ancora vivi,

ed anche per quegli stronzi che, nell'ombra, continuano,

ormai da oltre mezzo secolo, a rompermi i coglioni.

 

Voglio raccontarvi la mia storia così da farvi partecipi di oltre 50 anni di storia della cosiddetta Repubblica pseudo monarchica Italiana.

 

La mia storia comincia tra le ore 17:00 e le ore 18:00 del giorno di Giovedì 9 Febbraio 1961,

nella Frazione Distaccata di Sassocorvaro chiamata San Donato in Taviglione,

nella casa di mia Nonna Materna, con tutti i rischi e le problematiche che poteva presentare un parto fuori dalle strutture ospedaliere, che si trovavano nei pressi della sede Comunale, nella allora Provincia di Pesaro, Sigla automobilistica PS,

oggi Pesaro et Urbino, sigla automobilistica  PU, Regione Marche, c'era la neve, alla nascita pesavo circa 4/4,5 Kg.

 

A causa della neve e della distanza dalla piccola frazione dalla sede del Comune e quindi anche degli uffici Anagrafico-Demografici,

fui registrato con circa 16 giorni di ritardo, ma con data esatta sul documento di registrazione Anagrafico.

 

Su questo fatto gli Stronzi, e definirli Stronzi significa fare una offesa alla merda, hanno ricamato parecchie stronzate.


Edited by pacific, 26 June 2019 - 08:05 PM.

  • 0

#2 pacific

pacific

    Registered User

  • Members
  • PipPipPip
  • 6535 posts

Posted 26 June 2019 - 08:54 PM

Passiamo alle cose importanti.

 

Alla età di 4 o 5 anni, mi trovavo presso il paesello di San Donato in Taviglione, era più o meno la metà degli anni '60 del 1900,

più o meno quando venne dato l'annuncio della grande impresa di Togliattigrad.

Una "Joint-Venture", tra una Industria Italiana produttrice di Automobili e l'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche.

Era più o meno il 1965/1966.

La Stagione di Caccia era aperta. Era una Domenica, non ricordo il giorno di calendario preciso.

Comunque non ha una grandissima importanza.

L'unico sport, l'unico svago, praticato con assiduità da quelle persone di questo sperduto villaggio di contadini dell'Italia Centrale era la Caccia,

lo Sport Venatorio. Già allora ci si lamentava della mancanza di selvaggina. I cacciatori avevano solo fucili calibro 12 a canna liscia,

nessun altro tipo di arma, a parte i coltelli per dividere il risultato della battuta di caccia domenicale.

I fucili erano solo doppiette e sovrapposti, cioè con 2 soli colpi in canna, generalmente cartucce del 6 e più. 

Gli automatici calibro 12 erano ancora molto lontani da venire nelle braccia dei miei Paesani. 

Perché avevano un prezzo d'acquisto eccessivo e non erano abbastanza diffusi presso le armerie con fucili da caccia.

In tutto il piccolo villaggio c'era solo un Televisore pubblico nella stanza principale dell'appartamento sopra il Bar del piccolo, microscopico, paesino.

In tutto il villaggetto c'era solo un automobile che faceva anche servizio pubblico tra il capoluogo del comune e il micro-paese,

in più c'erano forse altre 2 autovetture private.

I coloni si erano svegliati Sereni quel mattino, assaporando la giornata di svago e divertimento,

giù per le macchie ed i declivi ed i fossi vicini.

Si erano radunati prima nei due Bar della piccola piazzetta del paesino microscopico e poi erano scesi verso la strada principale,

da dove sarebbero partiti per la battuta di caccia.

Mentre erano ancora radunati per decidere da che parte dirigersi per la battuta di caccia,

è sopraggiunta una Colonna di Automobili di grossa cilindrata, con all'interno molte più persone di quante se ne erano radunate per la caccia nel piccolo paesuncolo.

All'interno di quelle autovetture c'erano dei sedicenti cacciatori, erano tutti armati ed erano più di quanti se ne trovassero nel microscopico paesino.

Erano apparsi non dalla strada semi-asfaltata che ci collegava al centro del Comune, ove stava anche la Stazione dei Carabinieri,

ma dalla strada bianca, la scorciatoia semisconosciuta anche a moti nel territorio comunale, di monte Pavel (Monte Paolo).

Dove mia Nonna mi raccontava che c'erano i Folletti.

Dapprima questi esaltati vocianti cacciatori ci chiesero di fare una squadra unica e fare una battuta di caccia in comune.

RIFIUTAMMO e mio Zio consigliò tutti di tornare verso casa tenendo a portata di mano i fucili, per difendere il piccolo villaggio e le famiglie.

Questi allora si diressero verso le macchie, ove cominciarono a sparare, dopo poco all'impazzata, a cosa poi, non si sa.

IO e mio Zio rimanemmo seduti su una panca nella strada bassa, la principale del paesino, a guardare ed ascoltare le schioppettate che tiravano a casaccio tutta sta mandria di scemi esaltati, violenti, ed imbecilli.

Non avevano cani da caccia con loro, d'altronde sarebbe stato difficilissimo rinchiuderli nei bauli di automobili a tre volumi,

come erano allora le automobili. Era probabilmente gente che arrivava da Roma. Erano Italiansky. Forse del tipo peggiore.

Una specie di criminali venuti in quello sperduto avamposto per attaccare lite e forse ammazzarne qualcuno, se non tutti.

Non ricordo se nella piccolissima micro-realtà c'era già il posto telefonico pubblico annesso al secondo Bar del paesino, quello senza la televisione.

A sera, o forse metà pomeriggio se ne andarono. (21/01/2020-Non c'era neanche un telefono in tutto il villaggetto. Fu istallata la cabina pubblica solo dopo le rimostranze presso la locale stazione dei carabinieri sita in Sassocorvaro e su istanza dei Carabinieri fu ordinato di istallare la cabina telefonica nascosta alla vista dall'esterno, di modo che ne conoscessero l'esistenza solo i paesani. La cabina era istallata nel Bar più piccolo del villaggino.) 

Tirarono tutti un grosso sospiro di sollievo,

non era stato necessario ingaggiare una guerra per difendere la nostra vita e la pace regnante nella nostra piccola realtà. Avevano avuto ciò che cercavano, un pezzo di carta scritto da una anziana signora che diceva sempre di non saper ne leggere ne scrivere, però parlava un fluente francese e non era mai stata in nazioni francofone.)

Per i due rami della mia famiglia, cioè coloro che discendevano da mia nonna, mia mamma e sua sorella, cominciarono da allora i guai, che a tutt'oggi non sono finiti.

Allora era la metà degli anni '60 ed io non avevo ancora cominciato le scuole elementari, perché non ne avevo l'età, ero troppo piccolo.

Non ricordo se Gabriella fosse ancora viva, morì in collegio di una specie di polmonite, o qualcosa del genere.

Noi nipoti compresa Gabriella eravamo in 9, in totale.

Era l'inizio di quella che poi sarebbe stata la stagione delle Bombe Stragiste e del Terrorismo.

Le prime avvisaglie di una stagione di odio cieco verso tutto e verso tutti. 

 

Tra il 1968 e il 1974, in Italia furono compiuti 140 attentati.

Il più sanguinoso fu quello del 2 Dicembre 1969 in Milano, Piazza Fontana,

una bomba in una Banca affollata di persone civili.

17 morti, di cui 14 sul colpo, e 88 feriti più o meno gravi. Presso la Banca Nazionale dell'Agricoltura.

Una seconda bomba inesplosa venne rinvenuta presso la sede della Banca Commerciale Italiana, in Piazza della Scala.

Una terza bomba esplose a Roma alle ore 16:55 nel passaggio sotterraneo che collega l'entrata della Banca Nazionale del Lavoro di Via Veneto, con quella di Via San Basilio, e furono ferite altre 13 persone civili.

Altre 2 Bombe esplosero poi a Roma tra le 17:20 e le 17:30,

presso l'altare della patria e all'ingresso del Museo Centrale del Risorgimento,

in Piazza Venezia, ferendo altre 4 Persone Civili. 


Edited by pacific, 21 January 2020 - 08:40 PM.

  • 0

#3 pacific

pacific

    Registered User

  • Members
  • PipPipPip
  • 6535 posts

Posted 26 June 2019 - 09:16 PM

Alle prossime puntate. Ciao.

 

Per Vostra Cortese attenzione e Documentazione Vi lascio questo LINK:

 

www.associazionepaereira.it/stragi-in-italia/

 

Il Paesino dista qualche chilometro dalla sede del Comune di Sassocorvaro, oggi Sassocorvaro et Auditore, per effetto della compattazione per poter raggiungere un numero sufficiente di contribuenti, per poter far fronte alle spese che nelle piccole comunità disperse su ampi territori sono necessarie.


Edited by pacific, 26 June 2019 - 09:33 PM.

  • 0

#4 pacific

pacific

    Registered User

  • Members
  • PipPipPip
  • 6535 posts

Posted 26 June 2019 - 09:43 PM

1965/1966 when I was 4 or 5 years old.

Now, today, i'm 58 years old, i'm so tired to hide myself, my soul, my heart.

Bye-Bye, microbes, germs, viruses, bacteriums, bacilluses, plagues.


  • 0

#5 pacific

pacific

    Registered User

  • Members
  • PipPipPip
  • 6535 posts

Posted 26 June 2019 - 09:50 PM

I'm the Heir of my Grandfather and my Grandmother.

My Grandmother was fluently in French, and she was never in France,

or other franzosische countries.

Two and two are Four. Da ya understand ? I'm tired to hear ya.

I know all the story from Lake of Costanza/Lichtenstein,

from  Walestadt/Sargans Canton Sant Gallen, West of Vaduz, 

to today, and many more.

The canton Sant Gallen is in Deutsche Schweiz.

I was the preferred nephew of my Uncle and of my Grandmother,

in San Donato in Taviglione of Sassocorvaro.


Edited by pacific, 26 June 2019 - 10:23 PM.

  • 0

#6 pacific

pacific

    Registered User

  • Members
  • PipPipPip
  • 6535 posts

Posted 26 June 2019 - 09:56 PM

Ah stronzo boccalarga, le mie coordinate precise gliele hanno fornite da una vita,

dannato origliatore e rompicoglioni, che non sai un cazzo e continui a parlare e parlare.

Vaffanculo te e tutti quelli che ti stanno intorno.


  • 0

#7 pacific

pacific

    Registered User

  • Members
  • PipPipPip
  • 6535 posts

Posted 26 June 2019 - 10:00 PM

Le mie coordinate geografiche le hanno sempre avute,

ma hanno preferito agire con le famiglie di mia madre e sua sorella come con i topi,

che il gatto tormenta prima di assassinarli, gente che gode della sofferenza altrui,

peggio dei sadici descritti nei romanzi horror.


  • 0

#8 pacific

pacific

    Registered User

  • Members
  • PipPipPip
  • 6535 posts

Posted 26 June 2019 - 10:11 PM

La loro battuta di caccia contro di noi è cominciata, più o meno, quando una grande industria privata italiana ha deciso di fornire,

alla Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche, le tecnologie necessarie per avviare una grande fabbrica,

atta a costruire automobili per la motorizzazione privata in Russia-C.S.I..

nella, allora, nuovissima e modernissima, città di Togliattigrad, costruita per la bisogna.

Per ospitare le Maestranze che si dovevano occupare della produzione. 


  • 0

#9 pacific

pacific

    Registered User

  • Members
  • PipPipPip
  • 6535 posts

Posted 26 June 2019 - 10:45 PM

Nel Porto di Sebastopoli, il 28 e 29 Ottobre del 1955, non furono i maiali della X° MAS ad affondare la Corazzata Italiana Giulio Cesare,

ma un uomo nascosto, con tutto l'esplosivo necessario, e le poche frugalità necessarie, all'interno della nave. 

E' stata una missione suicida, si era fatto murare all'interno di una paratia, che non aveva più porte per uscire, 

i Marinai della Voyenno Morsky Flot, che controllarono la Nave quando fecero tappa in Albania, allora nel blocco Sovietico, 

non avevano nessuna possibilità di scoprirlo, non essendoci allora i sistemi IR necessari a scovarlo.

Fu l'ultima azione di Guerra del Regno d'Italia contro la Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche,

la propaganda ci ricamò che fu la prima azione bellica della Guerra Fredda,

tra l'Occidente Capitalista e l'Oriente Socialista e Comunista.


  • 0

#10 pacific

pacific

    Registered User

  • Members
  • PipPipPip
  • 6535 posts

Posted 30 June 2019 - 09:40 PM

Gli avevano ucciso un figlio che era con l'ARMIR a Stalingrado, nel 1944.

 

Fu lui che riscattò mia nonna permettendo a Lenin di salvare la rivoluzione bolscevica,

quando questa era ancora in pericolo, durante la guerra civile contro i menscevichi.


Edited by pacific, 04 May 2020 - 12:22 AM.

  • 0

#11 pacific

pacific

    Registered User

  • Members
  • PipPipPip
  • 6535 posts

Posted 12 July 2019 - 12:31 AM

Warning Progroms on the Way.


  • 0

#12 pacific

pacific

    Registered User

  • Members
  • PipPipPip
  • 6535 posts

Posted 21 January 2020 - 08:48 PM

Polonia e Bielorussia.


  • 0

#13 pacific

pacific

    Registered User

  • Members
  • PipPipPip
  • 6535 posts

Posted 21 January 2020 - 08:53 PM

Mia nonna materna teneva corrispondenza con Cracovia grazie ai Monaci della Basilica di Sant'Antonio da Padova.

 

La persona che traduceva le sue lettere si stupiva di quel russo pieno di francesismi.


Edited by pacific, 04 May 2020 - 12:27 AM.

  • 0

#14 pacific

pacific

    Registered User

  • Members
  • PipPipPip
  • 6535 posts

Posted 21 January 2020 - 08:57 PM

mia nonna è morta nel 1979, Karol fu eletto nel 1978, nel 1981 gli spararono.


Edited by pacific, 21 January 2020 - 09:14 PM.

  • 0

#15 pacific

pacific

    Registered User

  • Members
  • PipPipPip
  • 6535 posts

Posted 21 January 2020 - 09:02 PM

Knights of the Hell Since very beginning, philosophy of the Nazi Reich's top was based upon a magically irrational, occult basis 20:11 2003-03-05
Knights of the Hell
In those days in June of 1944 the whole of Paris saluted the liberators - General Leclerc's division and Anglo-American troops. Intelligence officers and sappers of the allies were the only who didn't participate in the general exultation. They were searching buildings one after another for storehouses of weapons, mines and Nazis escaping from retribution. The English came across something extraordinary in a disable peoples shelter. They saw an old fantastically shaped bowl in the center of a large round table. There were chairs with high Gothic backs standing around the table. Knight's armor, helmets, mantles embroidered with crosses, arm-bands with swastikas on them and black SS service caps were scattered everywhere. An aged colonel from intelligence department immediately came to the building and slowly inspected the hall. A young lieutenant asked him what had happened in the room and supposed: "It looks like a performance, sir." And the aged colonel introduced himself: "Sir Arthur". Then the man carefully drew the bowl up and smelt the contents. He said: "Well, lieutenant. This is not a performance, but a mystery. There was a session of the Teutonic order knights. There is blood mixed with wine in the bowl, the Saint Grail." Since very beginning, philosophy of the Nazi Reich's top was based upon a magically irrational, occult basis. And the sign of swastika was a symbol that Nazis borrowed from the old cultures and further re-interpreted with "the great aspirations" of the Third Reich. In the Ancient Egypt and in Babylon the image known as Nazi swastika embodied solar energy; it was connected with the female generating principle. In the Ancient India it was  an emblem of the Hinduism gods of Vishnu, Ganesha, Shiva, Brahma, Agni, Surya; in Greece - the emblem of the gods of Zeus, Helios, Hera and Artemis; in Scandinavia - of the high god of Thor; and in the early Christian catacomb church - the emblem of Jesus Christ. Thousands of years ago the sign could be seen everywhere, but never before Hitler it was interpreted as a division of mankind into Aryans and all the rest who mustn't live on the Earth. Everything was more or less clear to experienced intelligence officer Sir Arthur. Everything with one exception: how the knife with a bronze dragon-shaped handle appeared in the center of Paris. That was a Japanese knife meant for hara-kiri. And Sir Arthur recollected an old story. At the end of the 1930s, right before beginning of WWII, he was working in the British Embassy in Tokyo and during some official reception he met some Hausshofer, a colleague from the German Embassy. Relations between Britain and Germany were already rather tense at that period, however, this very fact made for particular interest of the intelligence officers to each other. As it turned out, Hausshofer wonderfully spoke Japanese, was an expert in history and traditions of Japan; besides, it was rather strange but the man was a member of the Green Dragon society. This secret and strictly conspiratorial organization consisted of influential Japanese politicians, those who were extremely inimical to the West. Why did they admit a European? Probably, the English intelligence officer understood it was because the ideology of Samurai traditions have something in common with Hitler's occult ideas. Sir Arthur immediately inquired London for a complete dossier on the German colleague. In the years of WWI Karl Hausshofer was the youngest general in the Kaiser army and was famous for his foresight talent. It was said that he mentioned exactly not only the moment of a forthcoming attack, but even the place where a shell was to fall. After the war, the
general became a scientist, professor of the Munich University specializing in the Far East problems. Then Hausshofer suddenly abandoned the chair, took a great  interest in magic, occultism, and was one of the two founders of the Thule society. Dietrich Eckart, one more admirer of occultism, was the second founder of the society; the man was an unknown playwright and poet, Hausshofer's brother-officer in the Western front. The legend about Thule was in the origins of German and Scandinavian legends saying that the island, like Atlantis, used to be the center of a magician civilization.  Members of the Thule society (by the way it was not less caste than the Green Dragon society) believed that a strong medium could establish connection with the lost civilization. In the early 1920s, some Adolph Hitler was picked out as a candidate to the role of the medium. Probably, aristocratic members of the society were attracted by the readiness of this hysterical plebeian to earn popularity practically on everything, and his psychical unbalance and excitability were just a reverse side of a medium talent. It is significant that members of the society appointed the first  meeting with the future Fuhrer in the house of their idol Richard Wagner. The medium was initiated within three years. Eckart, who died in 1923, told the brothersin-arms: "Follow Hitler. I composed the music, but he will conduct the dance." Interests of Sir Arthur and Hausshofer turned out to be mutual. Very soon, "quite accidentally" they met in a hotel in Kyoto. The city was smothered with the white and rose sakura haze. And Hausshofer dressed in a black with green dragons kimono, with his hair in a bun and looked an essential part of the scenery. The German man suggested that Sir Arthur could ask him questions. The latter asked: "How you, clever and educated man treat Hitler?" The blue-eyed Samurai laughed: "I knew you would ask the question. My opinion is that the Fuhrer is a wild, semi-literate nonentity. But he is a genius medium for us, and this is the most important fact." Hausshofer was sure that Sir Arthur had already made inquiries about him. Sir Arthur said: "We know quite a lot. It was you who offered Hitler to make swastika the emblem of his movement, and you also contributed into his Mein Kampf. By the way, the book is primitive and contains much lies." Hausshofer agreed that it was so. "But the book mustn't be different as it completely corresponds intellectual capabilities of the author and awakes the darkest instincts of the mass conscience. It is through Hitler's medium genius that we managed to imbue masses with a very strong occult energy.  And the energy was so strong that the whole nation accepted swastika unconditionally. Look, the Aryan archetype is determining the collective unconscious of the whole nation." Sir Arthur objected it was nonsense. "Not at all", was response of Karl Hausshofer. "Swastika will join and alloy Kami, the old Japanese gods, and Germany's ancient gods called Ases. As a result of it, a new, incredible archetype will arise." The Samurai added: "I agree that we will lose the war. However, it is not that awful in fact. WWIII will break out. During WWI Russians were together with British and French; in WWII, no matter how fanatic it may sound for you, they will be once again with you (the British) and Americans. But WWIII will be quite different. A transformed Germany will also join the general coalition. And we, the hell and the darkness, will resist all of you. And your armies, with the super-strong weapons will be helpless all the same. This is because nobody of you will know from where our next attack will be, from where a kamikadze will come." The prophecy could be considered ravings of a madman. But it is well known that no madmen are adopted into intelligence, especially on top positions.  Besides, much of what was said in Kyoto in the second part of the 1930s, seems to be realized in the very beginning of the 21st century.
Daniil Norin, St.Petersburg   Translated by Maria Gousseva


  • 0

#16 pacific

pacific

    Registered User

  • Members
  • PipPipPip
  • 6535 posts

Posted 21 January 2020 - 09:05 PM

https://it.wikipedia...ovanni_Paolo_II


  • 0

#17 pacific

pacific

    Registered User

  • Members
  • PipPipPip
  • 6535 posts

Posted 21 January 2020 - 09:16 PM

Quando mia nonna si trasferì presso di noi un giorno andammo alla Chiesa Ortodossa Russa che c'era nella nostra città.

Oggi è molto trasformata, hanno la bandiera dell'Ukraina fuori, ma si trova nel solito posto, ho acceso 2 ceri.


Edited by pacific, 04 May 2020 - 12:24 AM.

  • 0




0 user(s) are reading this topic

0 members, 0 guests, 0 anonymous users

Copyright © 2020 Pravda.Ru